Archive for marzo 2009

Dal Principe Granchio… alla grancevola

20 marzo 2009

Per approfondire la favola del Principe Granchio noi ragazzi della 5^A di S. Bortolo abbiamo ricercato delle informazioni su un tipo di granchio molto particolare: la grancevola. 😯

Come prima cosa la maestra Marilina ci ha letto un testo che riportava tutte le abitudini di questo crostaceo e le caratteristiche fisiche.
Insieme l’abbiamo commentato e poi ricavato alcune parole chiave. 💡
Da queste abbiamo individuato le definizioni, che la maestra ha scritto alla lavagna, mentre noi ragazzi le abbiamo trascritte su un foglio. 😉
Questa attività ci è servita per progettare un cruciverba speciale.
Tutto questo è successo martedì 10-03-09 proprio nell’orario che ha preceduto la lezione d’informatica con la maestra Barbara. 😛
Quando noi ragazzi siamo entrati nel laboratorio scalpitavamo, perchè eravamo pronti per creare il nostro cruciverba con il programma “Hot Potatoes”, da cui abbiamo selezionato jcross. 😮
Abbiamo digitato le parole chiave, con le quali il software ha generato automaticamente lo schema del cruciverba e poi abbiamo digitato le definizioni.
Il martedì seguente, assieme alla maestra Barbara, abbiamo personalizzato il nostro cruciverba inserendo come sfondo il disegno del mare di Venezia creato al computer.
Conclusa l’opera d’arte ne siamo stati felicissimi, perchè anche noi possiamo ora pubblicare il cruciverba con cui tutti voi potrete divertirvi!!! :mrgreen:

Divertiti con il nostro cruciverba scientifico! :-)

Divertiti con il nostro cruciverba scientifico! 🙂

Zoe e Mattia e tutti gli amici di 5^A. 😎

Foto in movimento

18 marzo 2009

Lunedì 16 marzo il team si è incontrato per effettuare l’ultimo 😦 incontro di FORMAZIONE per il progetto 3T.

Abbiamo appreso le modalità di lavoro per creare un album fotografico personalizzato, mediante due applicazioni web 2.0:

Il programma Picasa è uno dei servizi di GOOGLE. Può essere usato con molta flessibilità ed offre la possibilità di personalizzare le proprie foto (tramite didascalie, scelta della copertina e localizzazione nel territorio), inoltre si presta ad essere modificato in qualsiasi momento.

Gli album creati con Picasa si possono linkare o ebbeddare (quest’ultimo procedimento dovrà essere realizzato in modalità HTML) in un BLOG.

Se invece desiderate usare il software JALBUM dovete necessariamente collegarvi al sito, registrarvi e scaricarlo in locale.

Rispetto al programma precedente risulta più rigido nelle possibilità di modifica, in compenso vi permette di scegliere presentazioni diverse delle vostre foto (sfondo, colori, grafica…)

Entrambi i programmi vi danno la possibilità di condividere con altri le vostre foto.

Con l’utilizzo di questi programmi gli alunni si stanno divertendo a realizzare album fotografici e condividere con gli altri momenti significativi dell’attività didattica sia all’interno che all’esterno della scuola. 🙂

Annalia.

Hot Potatoes: patate bollenti per giochi intelligenti

12 marzo 2009

Lunedì 9 marzo 2009, un gruppetto di insegnanti del team 3t si è riunito per svolgere un’attività di formazione:  conoscere uno splendido programma, Hot Potatoes. Questo software permette di costruire con i nostri ragazzi divertenti giochi come quelli che avete visto nell’articolo di Halloween.
L’eccezionalità di Hot Potatoes sta nel dare agli alunni gli strumenti per costruire il gioco. I ragazzi possono scegliere tra cruciverba (jcross), cloze (jcloze), quiz (jquiz), abbinamenti (jmatch), ….
Sono loro gli autori, perché prima devono predisporre tutto il materiale cartaceo che il programma trasformerà in giochi.
Questo presuppone, come ad esempio nei Jcross, che gli alunni abbiamo una conoscenza precisa dell’argomento trattato, per scegliere i termini adatti e le loro definizioni da inserire nel gioco, che il software elaborerà.
I ragazzi si sentono gratificati, in quanto diventano artefici e non solo fruitori.
Questi giochi possono essere realizzati ed utilizzati in tutte le materie, con qualsiasi argomento.
Se vi interessa potete scaricarlo cliccando su questo link Hot Potatoes
Nerina e Rosamaria

1° posto al concorso “Cambia clima”

12 marzo 2009

Sono felicissimo perchè sono arrivato primo al concorso letterario “Cambia clima” indetto dal Comune di Arzignano.

Ho partecipato con un testo scritto. Ho raccontato come ho trascorso una giornata senza i mezzi tecnologici. Ho potuto apprezzare i segreti del bosco, i racconti del papà, la compagnia della mamma e di mio fratello.

E’ stata una giornata diversa, ma stupenda!

Ecco il mio racconto ❗

“Mamma, hai visto il mio game-boy?”

“No, Enrico, non l’ho visto”.

“Ah, eccolo, ma…non funziona… Come mai? L’ho appena ricaricato! Se è così,andrò un po’ in Internet, mi annoio a non fare niente!!! Ma come, nemmeno Internet si accende… Dovrò rassegnarmi a guardare la Tv! Oh no, non dà segni di vita.. Ma che cosa c’è in questa casa???”

“Ecco la voce del papà: “Enrico, cosa fai lì sul divano? Vieni ad aiutarmi a spaccare la legna e a riempire la legnaia!”

L‘idea di andare fuori proprio non mi va a genio: io voglio Halo, Dragon Ball, il mio Nintendo DS…

Papà insiste. A lui piace tanto stare all’aria aperta, dice che fa bene ai muscoli e al cervello… Sarà…

Eccomi qua: lui rompe i pezzi di legna ed io e mio fratello li portiamo nella legnaia. Però… senti che buon profumo  emanano i legnetti! E guarda questo tronco quanti cerchi possiede! Le mie guance sono rosse per il freddo ma che bello pensare a dopo, quando questa legna brucerà nel caminetto e magari ci cucineremo la salsiccia! Una coccinella si è posata sulla mia mano, io la soffio via, eccola, va a finire sull’erba, ma guarda, quante formiche… Vengono dalla loro casa sottoterra, come lavorano! Anch’io mi rimetto a lavorare ed abbiamo quasi finito quando la mamma ci chiama per il pranzo.

A tavola facciamo una lunga discussione: perché oggi, a casa nostra, nessun apparecchio elettrico si accende?  Chi dobbiamo chiamare? Interviene il papà che dice di non chiamare nessuno, ci sono tanti bei modi di passare il pomeriggio!

Ci incamminiamo, noi quattro, giù per il sentiero dietro casa nostra. Mio papà, per ogni albero che vede ci racconta la sua storia. L’acero, il nocciolo, il corniolo, la vecchia quercia…

“Papà, come fai a sapere tante cose? “

Il papà mi spiega che, quando lui era piccolo, non possedeva tutti i nostri aggeggi elettronici: il suo mondo erano i prati, il bosco dietro casa, il “Ciarelo” su per la collina: i suoi compagni erano i fili d’erba, i grandi alberi che conosceva uno per uno e lui parlava con questi suoi amici. Soprattutto gli piaceva osservare come ad ogni stagione cambiavano il vestito.  E allora andiamo a vederli questi alberi maestosi. Il papà ci porta fin dentro il bosco che sembra una stanza con il muschio come pavimento ed un soffitto di foglie. Camminiamo, ci aggrappiamo ai rami, mio papà cerca i funghi. Quante cose ci sono dentro a questo mondo incantato! Sento le foglie scricchiolare sotto ai piedi, vedo il sole che si infila in mezzo ai rami, sento che qua dentro c’è come tutta la vita.

“Vedi, Enrico”, dice il papà,”quando ero grande come te, venivo ogni giorno in questa mia seconda casa e dal bosco imparavo tanto. Soprattutto imparavo a  saper aspettare, perché vedi la natura non ha mai fretta, la foresta cresce in silenzio ed ogni stagione porta con sé un frutto”.

Penso sempre che mio papà poteva fare il maestro perché sa spiegare bene le cose.

Quando ritorniamo a casa è quasi buio e mi dispiace che la giornata sia finita.

Stamattina ero arrabbiato perché non potevo vivere senza i miei soliti giochi ma invece che giornata meravigliosa ho trascorso: soprattutto la mamma e il papà mi hanno dato tempo per stare con me e questo è il più bel regalo di tutti!!!

E’ come stare scollegati con il pianeta ma uniti tanto tanto a chi ci vuole bene  e immersi dentro a un altro mondo: quello vero!!!!

Ciao a tutti quanti gli alunni 3t

Da Enrico Maria di classe VB 😀

I CELTI, grandi addomesticatori di cavalli

6 marzo 2009

Ciao a tuttii blogghisti 3T!    😳

Quando abbiamo iniziato il lavoro sui Celti abbiamo scoperto che erano grandi addomesticatori di cavalli, allora abbiamo provato a disegnarli prima su fogli di carta con le matite colorate  e dopo alcuni di noi hanno sperimentato la riproduzione al computer con Tux Paint.
Ci siamo divertiti molto e speriamo che vi piacciano! :mrgreen:

album-cavalli

Gli storici di Cl. 4^B Scuola Primaria di S. Bortolo