BUON COMPLEANNO… 3T!!! :-)

by

Proprio in questi giorni il nostro Progetto “3T: Tessere Tanti Testi” spegne la sua terza candelina! 

Quanto tempo è trascorso! 😮

Quanti i testi tessuti insieme! 
Quante le tesserine incastonate nel nostro magnifico puzzle della conoscenza! 

Quante le scoperte e avventure condivise con voi! 

Ma come è nato il nostro Progetto?
In quale contesto di apprendimento si è sviluppato?
Quali le motivazioni pedagogiche, metodologiche e didattiche che l’hanno animato e che continuano a sostenerlo?

L’articolo “Apprendimento significativo mediato dalle tecnologie”, pubblicato recentemente nella Rivista Scuola IaD dell’Università Tor Vergata di Roma vi aiuterà (spero!) a trovare una risposta a tali quesiti.

Auspicando che la lettura possa essere per voi piacevole e stimolante, colgo l’occasione per augurare ai protagonisti 3t un anniversario speciale!

Che lo sviluppo del Progetto sia per tutti stimolante, arricchente, significativo  e  foriero di molte altre novità e – perché no? – di tanti altri successi!

Barbara

Annunci

Tag: , ,

8 Risposte to “BUON COMPLEANNO… 3T!!! :-)”

  1. carmina Says:

    complimenti….auguri!!!! vedo che lì non siete ” …un ospizio di nonni malinconici che provano invano a tenere a bada torme di nipoti urlanti” e i docenti di certo non sono:”…tristi pappagalli spennacchiati che ripetono le stesse lezioni da trent’anni…..”
    http://www.repubblica.it/scuola/2011/08/31/news/scuola_emozioni_ragione-21064877/

    • BARBARA Says:

      Grazie Carmina! 🙂
      No, non ci identifichiamo con la categoria descritta nel passo dell’articolo da te citato!
      Siamo consapevoli di operare ogni giorno con individui (per noi bambini) che hanno personalità emotivamente diverse, vissuti forti e soggettivamente importanti di cui non possiamo non tenerne conto. Pensiamo, però, che un percorso di apprendimento per essere significativo debba riconoscere nel contempo il valore della dimensione cognitiva e metacognitiva del soggetto in formazione. Credo che non si tratti di rigettare i contenuti di sapere e di conoscenza, ma di trasformarli in esperienze di sviluppo di identità e di progetto individuale e sociale.
      Ci auguriamo che i nostri piccoli alunni di oggi, siano domani dei cittadini responsabili e consapevoli, ricchi culturalmente ma anche umanamente! 🙂

      Proviamo a pensare al passo citato come a una provocazione per migliorare e migliorarci! 😉
      Che dici?

      Un caro saluto
      Barbara

  2. GIORGIA Says:

    Grazie Carmina,

    hai proprio ragione! Siamo un gruppo di insegnanti piuttosto dinamiche e le cose ripetitive e noiose “ci stanno strette”.
    Siamo sempre alla ricerca di “strategie didattiche” nuove per motivare e stuzzicare il desiderio di conoscere dei nostri alunni, affinchè possano apprendere in modo “significativo”.

    Io non festeggio i tre anni; questo per me è solo il primo compleanno 3T.
    Proprio in questi giorni, infatti, l’anno scorso iniziavo la mia avventura 3T al fianco di tre splendide colleghe, Barbara, Nerina e Rosa Maria e….. di un bel gruppo di bimbi furbetti con tanta voglia di scoprire il mondo.

    E’ stata una bellissima esperienza (non priva di momenti difficili e impegnativi) che mi ha dato tante soddisfazioni, ma soprattutto che mi ha insegnato molto e mi ha fatto riflettere sul mio ruolo di insegnante….. Mi ha inoltre aperto all’infinito mondo del web.2.

    Un ringraziamento speciale a Barbara Bevilacqua, ideatrice e coordinatrice del progetto.

    Auguri a tutti i protagonisti 3T e un Buon Inizio Anno a Tutti.

    Giorgia

    • BARBARA Says:

      “Un ringraziamento speciale a Barbara Bevilacqua, ideatrice e coordinatrice del progetto.”

      Un grande grazie a te, Giorgia, per il reciproco scambio e confronto di esperienze e riflessioni, per la condivisione delle tue preziose competenze e – perchè no? – per i tanti momenti di gioia e divertimento trascorsi insieme! 😉

      La scuola non è fatta solo da chi si piange continuamente addosso, ma anche da riesce a divertirsi lavorando, no?!?

      Con questo spirito proviamo a iniziare oggi un anno scolastico che si preannuncia tutt’altro che facile….

      A prestissimo
      Barbara

  3. ROSA MARIA Says:

    Noi, invece, veterane del progetto, continuiamo quest’avventura con grande entusiasmo, 😀 convinte della validità dell’esperienza. 😆
    Siamo consapevoli che il lavoro che ci aspetta sarà anche quest’anno impegnativo, ma come sempre, non saremo sole, 😉 perchè collaborazione, confronto e lavoro in team hanno sempre contraddistinto lo spirito del “Progetto 3T”. 🙂 🙂 🙂 🙂
    Un grande “in bocca al lupo” a tutti i protagonisti di questo grande progetto, per il nuovo anno scolastico.

    Un bacione a tutti
    Inss. Nerina e Rosa Maria

  4. Debora Says:

    Care maestre 3t,
    quando sento denigrare la scuola pubblica mi prudono le mani, e dire che non sopporto la violenza! Se invece di parlare per luoghi comuni come si fa al bar si cominciasse a vedere in prima persona cosa succede nelle scuole, magari qualche giudizio strampalato eviterebbe di finire in tv (anche perchè molta gente pensa che la realtà sia solo e sempre quella che ci raccontano lì…). Per quanto ho vissuto io a S.Bortolo con i miei due bambini (scuola materna e anche primaria), le blasonate scuole private non hanno niente in più della pubblica, anzi no, hanno solo più mezzi economici e pubblicità.
    Auguri, allora, e buon nuovo anno scolastico!
    Debora

  5. ALUNNI 3T Says:

    evviva il nostro blog 3t!!! mi pare ieri quando l’abbiamo creato e quando abbiamo creato il wiki!!!
    sono proprio contenta perché sta venendo sempre più bello!!!

    Bacioniii!!!!

    Laura 2AM montorso

  6. Carlotto Giovanna Maria Says:

    Carissima Barbara
    ho dato una scorsa al tuo articolo ” Apprendimento significativo mediato dalle tecnologie”, che mi è piaciuto molto.
    E’ una sintesi densa di concetti importanti, e devo farti i complimenti perché sono espressi molto bene.
    Sei riuscita a mettere in evidenza le potenzialità ed i rischi delle
    moderne tecnologie sociali emergenti.
    Noi, insegnanti di vecchia generazione (penna, gessetto, word, web.1), con una certa diffidenza e paura che derivano forse da scarsa conoscenza, siamo più propensi a vederne i rischi e meno le potenzialità.
    D’altra parte le nuove tecnologie esercitano un forte potere di fascinazione sui giovani, i quali le usano per “sorpassare qualsiasi intermediario” sia nel momento di fruire della informazione- comunicazione- conoscenza, sia nel momento formativo e di costruzione della conoscenza.
    C’è il rischio che anche la scuola, agenzia educativa per eccellenza, si lasci “sorpassare”.
    Dobbiamo riconoscere invece che, come tu sostieni, le tecnologie possono essere ” un partner intellettuale” che aiuta a pensare.
    Sta a noi, dunque,utilizzarle come chiave per promuovere l’ apprendimento significativo il senso di responsabilità, la “cittadinanza attiva”.
    Questo ci invita a riflettere criticamente sulle proposte del docente in vista del miglioramento della conoscenza e anche per creare dei rapporti di alleanza con gli allievi.
    Bravissima, Barbara! 🙂
    Complimenti a te e alle colleghe, che lavorate con passione al progetto 3T.
    Buon compleanno 3T e buona prosecuzione!

    Giovanna Maria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: