L’ATTESA: la prima tappa della nostra STORIA

by

Carissimi amici 3t,

riflettendo insieme sul primo capitolo di Cipì, abbiamo scoperto una cosa importantissima:

“Come mamma passera e babbo passero hanno atteso con pazienza lo schiudersi delle loro tre piccole uova…… anche noi siamo stati attesi con tanto amore dai nostri genitori per nove lunghi mesi”.

Ed è proprio da questa lunga e dolce ATTESA che inizia la nostra STORIA PERSONALE, ovvero la storia della nostra vita. 🙂

Ci è venuto subito il desiderio di saperne un po’ di più…… ma “come” dal momento che noi, da dentro il pancione della mamma, non potevamo vedere cosa ci stava succedendo intorno? 😮

Abbiamo così intuito che per ricostruire questo importante momento della nostra storia, dovevamo rivolgerci direttamente ai protagonisti principali di questo avvenimento: i nostri genitori.

E… come dei piccoli storici siamo andati alla ricerca di fonti e documenti:

  • ci siamo fatti raccontare da mamma e papà cos’è successo nei nove mesi della nostra attesa, abbiamo chiesto loro come si sentivano e se erano felici del nostro arrivo (fonti orali);
  • ci siamo fatti mostrare le foto, i video e l’ecografia (fonti iconografiche).

E’ stato molto bello guardare le foto e i video, intervistare i nostri genitori e ricostruire assieme a loro i momenti più belli della nostra ATTESA.

Mamma e papà sono stati così bravi a raccontarci e spiegarci cosa provavano…… che abbiamo deciso di chiamarli a scuola e di registrarli. E’ stato molto divertente vederli al nostro posto con il microfono in mano….. Volete sapere la verità????? Erano emozionati anche loro, forse più di noi!! 😳

Con tutti i materiali raccolti abbiamo creato la prima tappa della nostra LINEA DEL TEMPO, che stiamo realizzando in tre modi diversi: nel cartellone murale in classe, in formato tascabile per poterla consultare ovunque e in  formato digitale.

Se siete curiosi di vedere la PRIMA TAPPA della nostra STORIA PERSONALE….e di ascoltare le INTERVISTE ai nostri genitori, ENTRATE pure nella nostra TIME LINE…

… ed ascoltate i nostri podcast! 😀

podcast: Umidino Secchiellino Nasce Cipì e nasco io: l’ATTESA

podcast: Umidino Secchiellino L’ATTESA: intervista alla mamma

podcast: Umidino Secchiellino L’ATTESA: intervista al papà

Ascoltando tutte le interviste, abbiamo capito che i nostri genitori ci hanno atteso con ansia, con gioia, con allegria, con impazienza e anche con un pizzico di paura e ….. ci siamo resi conto che la vita è un dono speciale e meraviglioso.

E come recita un articolo della “Carta dei Diritti dei Bambini”

OGNUNO DI NOI HA DIRITTO ALLA VITA (art. 6)

La linea continuerà  con le altre TAPPE importanti della nostra STORIA PERSONALE: seguiteci! 😉

Gli alunni delle classi seconde di San Bortolo con le inss. Barbara e Giorgia

Annunci

Tag: , , , , , ,

8 Risposte to “L’ATTESA: la prima tappa della nostra STORIA”

  1. anica Says:

    Cara maestra Barbara, Anica mi ha spiegato quello che sta imparando con il tuo aiuto. E’ un lavoro straordinario!!! Non posso credere che tutti i tuoi ragazzi siano cosi’ bravi ed interessati a questo bellissimo progetto!
    Complimenti a tutti, un grosso bacio ed un in bocca al lupo
    Zia Anna 😀 :* ([ ])

  2. RICCARDO Says:

    Ciao Barbara, sono Cristina mamma di Riccardo, ho visto e sentito le interviste ……molto carine… e Riccardo è stato felice ed orgoglioso.
    Complimenti per il progetto …per fortuna i nostri figli hanno delle maestre così brave e volenterose. 🙂 😀

    ciao e buon lavoro.
    Cristina

  3. ALUNNI 3T Says:

    Cari amici di San Bortolo,
    è stato molto emozionante vedere il vostro lavoro 🙂
    Siamo ansiosi di documentare anche noi la prossima tappa e siamo molto agitati… 😉
    gli amici di seconda di Tezze 🙂 🙂 🙂

  4. LORENZO CONFENTE Says:

    Cara maestra Barbara 😆
    ieri ho guardato insieme alla mia famiglia il lavoro fatto finora su Cipì e le interviste fatte ai genitori :mrgreen: , ero molto emozionato e continuavo a saltellare di qua e di là proprio come Cipì, mi è piaciuto di più quando abbiamo aperto il libro :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: 😀 😀 😀 😆 😆 😆 😆 😆 😆 ❗ ❗ ❗ ❗ ❗ ❗ ❗ ❗
    Alla mia mamma è piaciuto molto sentire le emozioni dei genitori quando tenevano in pancia questi meravigliosi bambini e il mio papà ha detto che siamo stati bravissimi 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 😀 BACIOTTONI DA LORENZO C.

  5. SOPHIA BELLO e la mamma Says:

    Vorrei fare i complimenti a voi maestre per il bellissimo progetto,veramente eccezionale..Ascoltare l’intervista a casa insieme a Sophia è stato veramente emozionante e commovente,siete riuscite a farci vivere un momento indimenticabile…vi ringraziamo di cuore….e bravi a tutti i bambini… 🙂

  6. anica Says:

    Cara maestra Barbara ho ascoltato il podcast dell’intervista a mamma e papà e volevo dirti che è bellissimo! 😀
    Con mia mamma abbiamo letto l’articolo che abbiamo scritto a scuola. 😛
    ciao Anica

  7. Debora Says:

    Era da un po’ che non ricordavo i tempi della gravidanza del mio bambino, e raccontare a lui come mi sentivo è stato molto emozionante… una bella esperienza di cui vi ringrazio!!

  8. BARBARA Says:

    Carissimi genitori,
    anche per noi insegnanti condividere con voi e i bambini l’esperienza del podcast in classe è stato un momento davvero emozionante e significativo! 🙂
    Siamo convinte che l’opportunità offerta ai bambini di vestire i panni degli “storici” intervistando direttamente i genitori, rimarrà forte nei loro cuori! 🙂
    Vi ringraziamo per la collaborazione e l’entusiasmo che dimostrate ad ogni nostra proposta
    Un caro saluto a tutti voi
    Inss Giorgia e Barbara

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: