ALIMENTAZIONE E CIBI DELLE FESTIVITA’ NATALIZIE NEL RACCONTO DEI NONNI

by

Carissimi amici 3t

il giorno 27 novembre  e il giorno 11 dicembre sono  stati,  per noi alunni di classe quarta di Costo, due giorni  particolarmente belli, perchè  abbiamo ricevuto la visita degli ospiti tanto attesi:  i NONNI. 🙂 🙂 🙂

Bruno, il nonno di Nicole, con Mirella e Luigi, i nonni di Patrizia, sono venuti a  raccontarci come vivevano una volta. 😯

Noi li abbiamo accolti leggendo la poesia che abbiamo scritto per loro. 🙂

Poesia "Per fare i nonni"

Poesia “Per fare i nonni”

I nonni si  sono presentati, poi ci hanno raccontato e spiegato tante cose che facevano quando erano bambini della nostra età.

Abbiamo ascoltato 😮 con attenzione, eravamo tanto curiosi ed emozionati ed il tempo è passato in fretta.

Alla merendina la maestra ha offerto ai nonni i biscotti e il succo di frutta.

Mentre ci raccontavano le loro storie, noi facevamo delle domande ❓  e loro ci spiegavano. Abbiamo anche scattato delle foto.

Abbiamo sentito tante cose interessanti, che ci hanno colpito;  come il fatto che i nostri nonni erano molto poveri     e    avevano poco da mangiare. 😦 😥

Non avevano delle case belle e comode come oggi, ma erano poco riscaldate e ospitavano tanti topolini.

Dopo aver  ascoltato la testimonianza dei nonni, noi alunni di classe quarta abbiamo ripensato a quello che avevamo sentito.

Ci ha stupito 😯  molto il modo di vivere dei nostri nonni da piccoli.

Poi  ci siamo messi a coppie e  abbiamo cercato di descrivere, per argomenti, quello che i nonni ci hanno  raccontato della loro vita da bambini.

🙂  🙂  🙂

Nel secondo incontro  i nonni ci hanno parlato delle feste natalizie, dei cibi del Natale e dell’Epifania.

Per parlare dei dolci hanno portato a scuola una bella torta e Patrizia ci ha regalato la ricetta per farla a casa nostra.

RICETTA TORTA CASALINGA  DI NONNA MIRELLA

RICETTA TORTA CASALINGA DI NONNA MIRELLA

ABBIAMO FISSATO CON DELLE FOTO  IL RICORDO DI QUESTI MOMENTI CON I NONNI

NONNI A SCUOLA

L’aver ascoltato i nonni ci ha fatto riflettere sulla diversità tra la nostra ricca alimentazione e quella molto povera dei nonni.

Dopo aver ascoltato il racconto dei nonni possiamo così riassumere L’ALIMENTAZIONE NEL DOPOGUERRA ( anni 1945-1955).

ALIMENTAZIONE DEI NONNI

COLAZIONE:   una scodella di latte con il pane raffermo o di latte con la polenta.

MERENDA : a ricreazione  un pezzetto  di pane che chiamavano “pan descalzo”, perchè era solo pane, senza niente.

PRANZO : un piatto unico di pasta  fatta dalla mamma con le uova oppure minestra con le tagliatelle in brodo oppure minestrone .

Non c’ era il secondo, mangiavano un frutto, a volte mezzo caco.

CENA: una scodella di latte con il pane avanzato o con la polenta: non avevano un pasto completo come noi.

.

Solo una volta alla settimana mangiavano carne.

Di solito non avanzavano niente nel piatto, perchè avevano tanta fame.

Solo a Natale e a Pasqua mangiavano quache dolce e  i tortellini.

Non avevano i soldi per comprare il necessario  e andavano a fare lo scambio delle cose per avere quello che serviva.  Ad esempio, cambiavano le uova per avere delle noci.

Erano fortunate le famiglie che avevano il campo da coltivare, che donava loro molti frutti, ortaggi e raccolti.

In inverno uccidevano il maiale e facevano i salami, poi li appendevano al soffitto.

CARI NONNI

ci siamo divertiti molto, o meglio ci è piaciuto  molto, sentire la vostra storia e come vivevate una volta: abbiamo capito che  questo modo di vivere era molto duro .

Voi non avevate quello che abbiamo noi oggi.  Noi siamo fortunati, ma non ce ne rendiamo conto e spesso non apprezziamo quello che abbiamo.

Ci avete detto che avevate molto poco, ma vi accontentavate   ed eravate felici lo stesso.

 

PROVERBI  di  DICEMBRE

“A Santa Lusia el  fredo crussia”   A Santa Lucia fa molto freddo.

“A Santa Lucia la notte più lunga che ci sia”.

“A Santa Lusia le giornate  se slonga de la punta de na ucia (un ago).

   De Natale le giornate le se slonga del paso de on galo (un gallo);

   de l’Epifania  le se slonga del paso de na stria (una Befana)”.

CARI NONNI

 siete stati bravissimi 😛 😛 😛   Vi ringraziamo tantissimo e desideriamo che ritorniate presto a trovarci.

Tutti noi alunni  di classe quarta con la maestra Giovanna

vi auguriamo un felice e sereno Natale e un buon Anno Nuovo! 😀

Annunci

Tag: , , , , , , ,

4 Risposte to “ALIMENTAZIONE E CIBI DELLE FESTIVITA’ NATALIZIE NEL RACCONTO DEI NONNI”

  1. vittoria Says:

    Il tempo passato a scuola ad ascoltare i nonni è stato davvero interessante.
    Ringrazio i nonni e la maestra Giovanna.

    Con affetto Vittoria

  2. nicole Says:

    Faccio i complimenti a Vittoria perché ha scritto molto bene .
    Mi è piaciuto molto ascoltare e sentire com’era la vita dei nonni quando erano bambini e ho scoperto che, anche se avevano poco da mangiare, non si lamentavano di quello che avevano.
    Oggi abbiamo troppo e non lo apprezziamo.
    Ringrazio i nonni e soprattutto mio nonno che ha partecipato ( perchè io e la mia mamma siamo orgogliose).

    Con tantissimo affetto la vostra Nicole

  3. Giulia Marchetto Says:

    Bellissimi i nostri testi vero? Io mi sono incuriosita molto ad ascoltare le testimonianze dei nonni di Patrizia e Nicole soprattutto quando hanno parlato del cibo.
    Giulia

  4. Giulia Marchetto Says:

    Lo sapete che mia nonna è venuta a casa mia e io le ho fatto vedere questo blog. Lei ha letto la ricetta del bussolao di nonna Mirella e domenica l’abbiamo mangiato.
    Era buonissimo. Complementi nonna Mirella, la torta era squisita!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: