Il perché del logo, il perché del progetto 3T…

La fantasia è più importante della conoscenza
Albert Einstein

Il celebre scienziato Albert Einstein, tra le tante perle di saggezza ce ne ha lasciato una, che, in particolare, recita così: “La fantasia è più importante della conoscenza”.
Perché, certo, l’uomo è uomo in quanto dotato di ragione e di strumenti quali il sapere e la conoscenza, ma, se mancasse di fantasia, in effetti il mondo sarebbe tutto in bianco e nero.
Per questo l’uomo lo ha tinto di colori usando la sua immaginazione e la sua creatività, andando oltre il tanto ricercato reale, per offrirne una visione più piacevole.

Ed è proprio questo mix di conoscenza e fantasia, di sapere e creatività il motore che con entusiasmo anima il progetto “3T: Tessere Tanti Testi”.

Il logo del Progetto 3T: Tessere Tanti Testi

Il logo del Progetto 3T: Tessere Tanti Testi

Il tutto è pensato come un grande puzzle, le cui tessere costituiscono i tanti saperi formali, informali e non formali, che si possono intrecciare con l’apporto di molteplici linguaggi, degli alfabeti specifici di ogni disciplina e, naturalmente, con l’aiuto delle mille sfaccettature della fantasia!

La conoscenza e le abilità diventano quindi una trama da tessere…

Ma come non è stato un solo uomo a tessere la trama dell’umanità, non sarà un solo soggetto il protagonista del nostro Progetto “3T”!
Per comporre un grande puzzle la cooperazione segna la riuscita dell’impresa!
Mediante una interazione dinamica, caratterizzata da processi di co-costruzione di conoscenza e significato, di comunicazione e condivisione sociale, in una sorta di social networking, si andrà via via a tessere la grande trama della COMPETENZA.

E lo si farà con un approccio particolare al Web 2.0, capace di valorizzare i comportamenti emergenti, di rispondere, in maniera flessibile e efficace, alle esigenze dei nostri ragazzi, i giovani della “net-gen“, della generazione digitale (i “nativi digitali”), abituati a reagire rapidamente e simultaneamente agli stimoli visivi, sonori, testuali provenienti dai molteplici strumenti tecnologici che fanno parte della loro quotidianità.
Il Web 2.0 (da cui poi l’E-learning 2.0, da una definizione del ricercatore canadese Stephen Downes – 2005) costituisce un tentativo volto a “recuperare le potenzialità insite nelle modalità spontanee, informali, di apprendere nelle situazioni quotidiane” [1].
Nel Web 2.0 i bambini, i ragazzi non sono unicamente spettatori, ma soprattutto attori protagonisti del proprio percorso formativo.
E come sul set il solo contributo del protagonista-attore non è sufficiente per realizzare un film, serve, come è noto, la collaborazione dell’intero cast, l’intreccio di competenze, idee, stili diversi, così per tessere il nostro puzzle della competenza sono necessarie interattività con i media e, ancor più, interazione e condivisione sociale dei prodotti e dei processi: non si tratta semplicemente di interagire per apprendere, ma soprattutto di apprendere per produrre e comunicare.[2]
Il Web 2.0, quindi, come “place” [3] in cui emerge la centralità del soggetto che apprende, dove l’individuo che apprende ha un ruolo attivo di rielaborazione e riorganizzazione delle conoscenze, dove il bagaglio culturale di cui già dispone diventa il punto di partenza per la co-costruzione, flessibile e contestualizzata, di nuovi saperi.

Sono le idee, le risorse e i talenti di ciascuno che, come tasselli di un mosaico, danno un senso al tutto!

Barbara Bevilacqua, Ins. Referente del Progetto
12 agosto 2008

………………………………………………

Tessere Tanti Testi"

Un vivo ringraziamento a Nelly per il suo estro artistico!


[1] “E-learning 2.0” – G. Bonaiuti – Ed. Erickson, Trento, 2006
[2] “Learning 2.0?” C. Giovannella – Scuola IaD e ISIM_garage – Università di Roma Tor Vergata

[3] Ibidem

Annunci

4 Risposte to “Il perché del logo, il perché del progetto 3T…”

  1. Rosa Maria Says:

    “……la cooperazione segna la riuscita dell’impresa”.
    Sono d’accordo con te!!!!
    E’ questa l’idea di fondo del progetto, altre parole non lo spiegherebbero meglio.
    Rosa Maria

  2. Nerina Says:

    ciao, concordo con tutto quello che hai scritto su questo articolo e su quello del progetto. Mi piace in particolar modo “La conoscenza diventa … una trama da tessere…” e questo soprattutto perchè alla base ci deve essere “la cooperazione” la partecipazione-l’intervento di più “menti creative”…
    sono molto entusiasta di partecipare a questa avventura…:)))
    Grazie mille per aver lavorato in questi mesi a preparare il lavoro, grazie ancora.
    Un abbraccio Nerina

  3. Alessandra Barbaresi Says:

    “Tessere Tanti Testi… per tante belle Teste!!”

    La vostra dirigente scolastica si sente estremamente orgogliosa.

    Prima di tutto perché il progetto presentato dalla nostra scuola è stato apprezzato e selezionato tra i duecento ammessi, su oltre tremiladuecento istituti concorrenti in tutta Italia… e non è risultato da poco! Il merito del successo va all’insegnante Bevilacqua e alla sua straordinaria competenza nel campo delle TIC, sostenuta dall’apporto ideativo delle sue entusiaste colleghe.

    In secondo luogo sono felice perché so che questa impresa sarà di grande spessore innovativo per la nostra didattica, offrirà un potente stimolo per l’apprendimento dei nostri allievi e favorirà la formazione continua dei nostri docenti. Ancora una volta, il 2° Circolo dimostra di essere una scuola giovane e all’avanguardia!

    Grazie a Barbara per avere accettato questa sfida e alle insegnanti di San Bortolo e Tezze che ne hanno accolto con interesse l’opportunità.
    A voi e ai vostri alunni, complimenti e IN BOCCA AL LUPO!

    Alessandra Barbaresi

  4. Il nostro nuovo “LEARNING SEED” nel WIKI 3T! :-) « 3T: Tessere Tanti Testi Says:

    […] abbiamo infilato innanzitutto le VOCALI ,  i SUONI e quindi le PAROLE che, prime TESSERINE DEL PUZZLE DELLA CONOSCENZA, ci hanno permesso di iniziare il nostro VIAGGIO alla SCOPERTA DEL MONDO CHE CI […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: